Si rispettino le norme di sicurezza all’aeroporto di Catania e si revochi il licenziamento del sindacalista Salvo Mirabella

Si rispettino le norme di sicurezza all’aeroporto di Catania e si revochi il licenziamento del sindacalista Salvo Mirabella

All’aeroporto di Catania le attività di movimentazione del carburante sono sicure? Sono rispettate le norme per la sicurezza nei luoghi di lavoro e in particolare al deposito di carburante della Carboil per gli aeromobili catanesi?

E’ quanto chiedono, in una interrogazione parlamentare, presentata sia Montecitorio, sia a Palazzo Madama,  ai ministri Giuliano Poletti  e  Graziano del Rio dalle parlamentari del Movimento 5 Stelle,  la deputata Giulia Grillo e  la senatrice Nunzia Catalfo.

La Carboil di Catania, proprio di recente, ha adottato un provvedimento di licenziamento del sindacalista Salvo Mirabella, impegnato in un’ azione di denuncia delle violazioni delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro nell’aeroporto etneo.

Le parlamentari pentastellate catanesi, infine, vogliono sapere dal Governo se l’azienda Carboil abbia assunto una condotta antisindacale, violando  lo Statuto dei Lavoratori e se non sia quanto mai urgente individuare soluzioni per la revoca del licenziamento del sindacalista Salvo Mirabella.

Qui il testo completo dell’interrogazione: 

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=5/09969&ramo=CAMERA&leg=17