Emergenza Carceri – INTERPELLANZA 2/00381

ATTO CAMERA INTERPELLANZA 2/00381 Dati di presentazione dell’atto Legislatura: 17 Seduta di annuncio: 157 del 22/01/2014 Firmatari Primo firmatario: GRILLO GIULIA Gruppo: MOVIMENTO 5 STELLE Data firma: 22/01/2014 Destinatari Ministero destinatario: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Ministero/i delegato/i a rispondere e data delega Delegato a rispondere Data delega PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22/01/2014 PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22/01/2014 Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA delegato in data 27/01/2014 Stato iter: IN CORSO Atto CameraInterpellanza 2-00381 presentato da GRILLO Giulia testo di Mercoledì 22 gennaio 2014, seduta n. 157 La sottoscritta chiede di interpellare il Presidente del Consiglio dei ministri, il Ministro della giustizia, per sapere – premesso che: sono passati già tre mesi dal messaggio del Presidente Napolitano, 8 ottobre 2013, nel quale il presidente elencava una serie di indicazioni per fronteggiare l’emergenza carceri anche a seguito della cosiddetta «sentenza pilota» della Corte Europea di Strasburgo dell’8 gennaio 2013; nel provvedimento si condannava l’Italia ad adottare entro il 28 maggio tutte le misure necessarie per rendere dignitosa la permanenza nelle celle dei detenuti; si tratta di un’urgenza contabile, così potrebbe essere definita, come per lo spread ai tempi di Monti, causata dal timore di ulteriori sanzioni che la Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo sta per comminarci, piuttosto che dalla necessità di ridare dignità ai detenuti. Sono tante le carceri italiane ad essere sorvegliate, inoltre il nostro debito con l’Europa, e soprattutto con la responsabilità di rieducare e di restituire alla società persone in grado di iniziare un nuovo cammino è destinato ad aumentare; ad oggi poco o quasi nulla è stato fatto, sta di fatto che le celle continuano ad ospitare 15.000 detenuti oltre la...

STAMINA – (4/05103) Interrogazione a Risposta Scritta

ATTO CAMERA INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/05103 Dati di presentazione dell’atto Legislatura: 17 Seduta di annuncio: 243 del 11/06/2014 Firmatari Primo firmatario: GRILLO GIULIA Gruppo: MOVIMENTO 5 STELLE Data firma: 11/06/2014 Elenco dei co-firmatari dell’atto Nominativo co-firmatario Gruppo Data firma MANTERO MATTEO MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 GIORDANO SILVIA MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 DI VITA GIULIA MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 CECCONI ANDREA MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 BARONI MASSIMO ENRICO MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 DALL’OSSO MATTEO MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 LOREFICE MARIALUCIA MOVIMENTO 5 STELLE 11/06/2014 Destinatari Ministero destinatario: MINISTERO DELLA SALUTE Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLA SALUTE delegato in data 11/06/2014  Stato iter: IN CORSO Atto Camera Interrogazione a risposta scritta 4-05103 presentato da GRILLO Giulia testo di Mercoledì 11 giugno 2014, seduta n. 243 GRILLO, MANTERO, SILVIA GIORDANO, DI VITA, CECCONI, BARONI, DALL’OSSO e LOREFICE. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che nel mese di gennaio 2014 era stato programmato tra il professor Vannoni e il professor Camillo Ricordi un test di caratterizzazione cellulare presso il Diabetes Research Institute di Miami ai fini della verifica della differenziazione neuronale delle cellule della Stamina Foundation; sta di fatto che tale test non si è potuto più svolgere a seguito di una diffida da parte dell’AIFA, la quale vietava agli Spedali civili di Brescia di consentire il trasporto delle cellule; il dottor Camillo Ricordi, direttore del Diabetes Research Institute di Miami, ha fatto sapere di aver sospeso tutti gli iter previsti, in attesa di conoscere nuove informazioni ed i pareri del nuovo Comitato Scientifico nominato dal Ministero della salute; dagli organi di stampa risulta però, che, il professor Ferrari inizialmente indicato come presidente del nuovo Comitato scientifico dal Ministro interrogato, a tutt’oggi non solo non sarebbe mai stato nominato, e addirittura sembra esservi stato un ripensamento da parte del Ministero della salute,...

Broncopatici – (5/01904) Interrogazione a Risposta in Commissione

ATTO CAMERA INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE 5/01904 Dati di presentazione dell’atto Legislatura: 17 Seduta di annuncio: 154 del 17/01/2014 Firmatari Primo firmatario: GRILLO GIULIA Gruppo: MOVIMENTO 5 STELLE Data firma: 17/01/2014 Commissione assegnataria Commissione: XII COMMISSIONE (AFFARI SOCIALI) Destinatari Ministero destinatario: MINISTERO DELLA SALUTE Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DELLA SALUTE delegato in data 17/01/2014 Stato iter: CONCLUSO il 12/03/2014   Partecipanti allo svolgimento/discussione RISPOSTA GOVERNO 12/03/2014 DE FILIPPO VITO SOTTOSEGRETARIO DI STATO SALUTE REPLICA 12/03/2014 GRILLO GIULIA MOVIMENTO 5 STELLE   Fasi iter: MODIFICATO PER COMMISSIONE ASSEGNATARIA IL 17/01/2014 DISCUSSIONE IL 12/03/2014 SVOLTO IL 12/03/2014 CONCLUSO IL 12/03/2014 Atto CameraInterrogazione a risposta in commissione 5-01904 presentato da GRILLO Giulia testo di Venerdì 17 gennaio 2014, seduta n. 154 GRILLO. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che: il 23 aprile 2008 la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) veniva riconosciuta tra le patologie croniche invalidanti; in pari data il Presidente del Consiglio dei ministri Romano Prodi e i Ministri della salute, Livia Turco, e dell’economia, Tommaso Padoa Schioppa, firmavano il decreto del presidente del Consiglio dei ministri contenente i nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA) erogati dal Servizio sanitario nazionale, contenenti anche la revisione del decreto ministeriale n. 329 del 1999 sulle malattie croniche e invalidanti (decreto ministeriale del 28 maggio 1999, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 226 del 25 settembre 1999 e successive modifiche); tra le novità più rilevanti per la pneumologia, la BPCO dal II al IV stadio (GOLD) e la Sarcoidosi dal II stadio, vennero inserite tra le patologie esonerate dal pagamento di alcune prestazioni diagnostiche; in assenza del nuovo decreto più volte annunciato, ma tutt’oggi non emanato, i Livelli essenziali di assistenza del Servizio sanitario nazionale restavano invariati rispetto al 2006; di conseguenza le novità introdotte nel decreto firmato...