Non autosufficienza e stop tetto 5 x 1000

Non autosufficienza e stop tetto 5 x 1000

NOTA STAMPA STABILITA’

M5S: CHIEDIAMO 600 MLN PER FONDO NON AUTOSUFFICIENZA E STOP A TETTO 5 PER MILLE
ROMA, 18 novembre – “Aumentare di 350 milioni di euro la quota destinata al fondo per la non autosufficienza rispetto a quanto previsto nell’attuale legge di Stabilità, portandolo a 600 milioni, e destinare alle associazioni di volontariato l’intero importo proveniente dalla scelte operate dai contribuenti sul 5 per mille”.

Si tratta delle misure contenute in due emendamenti presentati dai deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali alla legge di Stabilità -rispettivamente a prima firma Di Vita e Giordano – “ la cui approvazione sarebbe fondamentale per dare adeguato sostegno a moltissimi cittadini e che mettono maggioranza e governo con le spalle al muro: devono decidere se investire davvero nel sociale. Nella Stabilità il governo prevede lo stanziamento di 250 milioni per la non autosufficienza. Si tratta di 100 milioni in meno rispetto alla precedente finanziaria, quando erano stati assegnati 275 milioni di euro, più 75 milioni aggiuntivi destinati all’assistenza familiare. L’esecutivo ha fatto sapere di voler comunque portare il fondo a 400 milioni.

Vediamo se rispetteranno le promesse. Per quanto ci riguarda, la nostra linea è già definita: aumentare di 350 milioni il fondo rispetto a quanto attualmente previsto. Relativamente al nostro emendamento sul 5 per mille invece, chiediamo di destinare alle associazioni di volontariato l’intero importo proveniente dalla scelte operate dai contribuenti, senza mettere un tetto che, secondo quanto previsto dalla Stabilità, a decorrere dal 2015 sarà posto a 500 milioni. ”.

 

NOTA STAMPA

STABILITA’, M5S: I 400 MLN A FONDO NON AUTOSUFFICIENZA NON BASTERANNO

ROMA, 20 novembre – “Oggi abbiamo presentato un emendamento alla Stabilità per portare il fondo per la non autosufficienza a 600 milioni: governo e maggioranza l’hanno bocciato. Quella cifra, che avevamo fissato dopo esserci confrontati con il mondo delle associazioni, rappresentava la quota minima necessaria per rispondere alle necessità delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie. Quindi, i 400 milioni destinati al fondo per il 2015 non basteranno per coprire il fabbisogno”.

Lo affermano i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali.

“Considerare come un fatto positivo l’innalzamento del fondo a 400 milioni, rispetto ai ridicoli 250 fissati inizialmente dal Governo è paragonabile al ritenersi soddisfatti dopo una brutta sconfitta. Se ci sono da fare passerelle, come la secchiata d’acqua ghiacciata di questa estate, Renzi è subito in prima fila ma, quando ci sono davvero da tirare fuori i soldi,  il suo governo non ci sente.

Questo stanziamento non sarà sufficiente e ce ne accorgeremo nei prossimi mesi, quando torneranno a sollevarsi le proteste di quanti, giustamente, chiedono un trattamento dignitoso da parte dello Stato”.

Competenze

,

Postato il

mercoledì 19 Novembre 2014