CS PESCA

In data odierna è stata presentata dalla deputata Grillo un’interrogazione a risposta scritta con la quale si chiede al Ministero dell’Ambiente, tutela del territorio e del mare:

se sia a conoscenza della grave ed ennesima truffa ai danni dei cittadini e soprattutto dell’ambiente siciliano, e se intenda  prendere adeguati e opportuni provvedimenti per aumentare i controlli ed evitare che soldi destinati ai cittadini,  e allo sviluppo del territorio, vadano perduti e gestiti dai truffatori”.


Di cosa si parla questa volta?
Ebbene, il settore della pesca sembra che faccia da “esca” per ingenti finanziamenti dall’UE che in realtà, vengono utilizzati per altri scopi totalmente estranei, tra cui (probabilmente usati per) pagare gli amici dei politici e per finanziare le campagne elettorali.
Una questione sulla quale indaga la Procura di Catania e che vede coinvolte 36 persone,
tra i quali politici di tutti i livelli che hanno avuto un ruolo nella distribuzione di fondi comunitari,
per un ammontare di circa quasi 4 milioni di euro destinati a nove progetti riconosciuti dall’UE per il settore della pesca.
Ancora un duro colpo per la Regione Siciliana, per l’Italia, e per la politica italiana,
che ne esce sconfitta ancora volta agli occhi dell’Unione Europea.

Competenze

, , , , ,

Postato il

sabato 28 giugno 2014