Incendi in Sicilia: mezzi di soccorso e uomini sono sufficienti?

Incendi in Sicilia: mezzi di soccorso e uomini sono sufficienti?

I devastanti incendi avvenuti nei giorni scorsi in Sicilia hanno messo in ginocchio le attività produttive di molti comuni della Sicilia e procurato danni ingentissimi. La mancanza di mezzi di soccorso aerei ha aggravato ancora di più la situazione e ha fatto emergere delle carenze organiche e una inadeguata preparazione della Regione Sicilia a fronteggiare queste emergenze.

Abbiamo presentato un’interrogazione con Gianluca Rizzo per chiedere alla presidenza del Consiglio spiegazioni e chiarimenti su quello che intende fare per supportare la ripresa delle attività produttive danneggiate e supportare i Comuni rimasti orfani temporaneamente degli impianti di recupero dei rifiuti e che saranno costretti a conferire in altri siti siciliani.

Da ricordare che l’incendio scoppiato la mattina del primo luglio scorso ha causato danni ingenti alla società Kalat Impianti srl che gestisce gli impianti di trattamento, valorizzazione e recupero della raccolta differenzia assoggettata al controllo da parte della Kalat, Ato di gestione dei rifiuti dei comuni del calatino (Caltagirone, Grammichele, Mineo, Palagonia e altri) e sempre negli stessi giorni altri incendi hanno devastato i territori di Patti, Nicosia e Chiaramonte.

Qui il testo integrale dell’interrogazione: https://goo.gl/nzJK9t