Farmaci: il governo sbaglia i calcoli e regala alle aziende 280 milioni

Farmaci: il governo sbaglia i calcoli e regala alle aziende 280 milioni

“A quanto ammontano i “regali” che questo Governo ha fatto alle aziende del settore farmaceutico per via degli errati calcoli del pay back? Il conto è presto fatto: se si tiene conto del mancato pay back per la spesa farmaceutica ospedaliera e territoriale negli anni tra il 2013 e il 2015 , la somma è pari a 280 milioni“.

Così i deputati M5S in commissione Affari Sociali.

“In queste ore infatti l’Aifa ha ricalcolato, per l’ennesima volta, i valori dei rimborsi che le aziende farmaceutiche devono effettuare nei confronti delle Regioni per via degli sforamenti dei tetti della spesa farmaceutica negli anni tra il 2013 ed il 2015. In realtà i numeri presentati tengono già conto dei regali varati attraverso il Dl 113/2016. Occorre ricordare infatti che il comma 2 dell’articolo 21 fissa i ripiani da effettuare nella misura del 90% per gli anni 2013 e 2014 e dell’80% per il 2015. Se i calcoli non tenessero conto di tali sconti solo il valore del ripiano della spesa farmaceutica ospedaliera sarebbe pari a circa 1,428 miliardi (712 milioni 2013 e 2014, 715 milioni del 2015) contro i 1,213 miliardi indicati nella determina Aifa. Stessa cosa per il pay back della spesa farmaceutica territoriale che, al netto di quanto previsto nel DL 113/2016, sarebbe pari a oltre 338 milioni contro i 273 previsti.

Insomma, quest’anno Natale per le aziende farmaceutiche cade in anticipo, portando in dote 280 milioni di euro.

Da osservare, infine, che se fosse stato applicato per tutti gli anni, e dunque anche per il 2015, il valore di ripiano al 90%, avremmo quantomeno contenuto i danni dal momento che si sarebbe potuto contare su maggiori entrate – per oltre 100 milioni – grazie soprattutto al notevole sforamento della spesa farmaceutica ospedaliera”.